in

Mangiare tanta fibra può avere un ruolo benefico nei confronti delle più comuni malattie

Si sente spesso dire che la nostra alimentazione dovrebbe essere più ricca di fibra. Ma quali sono precisamente i suoi effetti sulla salute?

«I dati più interessanti — spiega Nicola Veronese, del Cnr di Padova — riguardano il possibile ruolo benefico della fibra nei confronti delle più comuni malattie cardiovascolari, del tumore del pancreas e, in generale, sulla longevità. Gli effetti della fibra vanno ricondotti alle sue molteplici proprietà, a cominciare dalla promozione di una regolare attività intestinale. Le fibre alimentari, stimolando il transito delle feci, riducono infatti il tempo di contatto con la mucosa intestinale di eventuali sostanze tossiche presenti nella dieta».

«Fondamentale anche la capacità di ridurre l’infiammazione, responsabile di malattie croniche, come quelle cardiovascolari, e del cancro. Importante — conclude Veronese — anche l’effetto ipoglicemizzante e la capacità di modificare positivamente la composizione e la funzione del microbiota intestinale le cui alterazioni sembrano promuovere l’ infiammazione». E aumentare l’apporto di fibra può essere meno difficile di quanto si solitamente si è portati a pensare.

Written by admin

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Lo studio: troppa vitamina A può rendere le ossa più fragili

Lo studio. Cardiologi: la salute del cuore si gioca già prima di nascere